giovedì 13 dicembre 2007

S. Martino

Il giorno di S. Martino mi sono trovato a Sestri Levante con i consueti amici, Antonio e Mauro, fidi sostenitori della pagaiata invernale.



Come spesso accade le nostra uscita ha preso una piega più di gioco acquatico che non di seriosa navigazione.
Antonio ha addirittura scoperto che si può navigare anche senza kayak!
Basta una muta stagna con un po' di aria dentro che ti tiene su e puoi pagaiare spedito.

Non finirò mai di stupirmi circa la quantità di giochi e divagazioni che si possono mettere in pratica in questo strano sport.


domenica 25 novembre 2007

Strane manovre

25 novembre 2007

Sestri Levante , sempre gli stessi luoghi , quelle pietre , quelle spiagge , quelle scogliere ....... sempre quel caldo e ristrutturante ritrovarsi tra noi amici , condividere , giocare , fiutare quell'aria che ti entra dentro , guardare con gli stessi occhi per la millesima volta quell'orizzonte e quegli scorci mozzafiato . Era bello ieri , come lo è stato tante altre volte ed ogni volta è più bello , ha qualcosa di suo , di unico , di irripetibile . Ci si mette l'anima anche a fare i clown , su è giu dai kayak , camminarci sopra per fare "il giro del kayak" , alzarsi su in piedi , rientrare in due contemporanemente ed esaurire le forze a suon di eskimi !!!
(testo by Antonio C.)

video

domenica 30 settembre 2007

Le Grazie

Il 29-9-2007 ci siamo trovati a Le Grazie per un'uscita durante la teatrale mareggiata che ha investito il levante ligure; il giorno dopo lo strillone locale, passando su una vecchia carretta dotata di altoparlante, pare abbia gridato:"" Signori e Signore ! Ieri 29 settembre , nella scenografica arena naturale del "Golfo di La Spezia" , tra Portovenere e le isole di Palmaria & Tino , il grande regista internazionale "Mr Vento" , anche grazie al contributo del duetto " Scirocco & Libeccio" , come promesso dall'impresario locale " Previsioni Meteo & C " , ha dato modo a tutti i partecipanti di essere coinvolti nella magnifica rappresentazione della sua sempre moderna ''Opera Naturalis Omnia" ! La fase cruciale di viva suspence, vissuta con non poca ansia da tutti i partecipanti allo spettacolo, ha avuto il suo momento catartico, con l'entrata in scena del balletto russo "Ondav & Ondonev" , proprio tra Palmaria e Tino . Tutte le riprese dall'alto e gli insostituibili effetti speciali erano affidati alle esperte mani degli scenografi "Le Nuvole & La Pioggia" , che anche questa volta hanno saputo dare il meglio di sè , per la meraviglia di tutti i partecipanti !!!

domenica 17 giugno 2007



Il 13.6 dopo qualche giorno di pioggia il fiume Adda è finalmente tornato ad avere una bella portata e le sponde dove solitamente si formano delle piccole "spiaggette" sono andate tutte sott'acqua.






Ho risalito il fiume in kayak sotto una pioggia a tratti molto forte, in questo caso "gli umani" se erano andati a casa e nella calma del fiume sotto la pioggia sono riuscito a fotografare un airone cenerino (non volendo bagnare la macchina ho fatto una foto molto veloce... la qualità è quella che è...)



lunedì 14 maggio 2007

Diario di una uscita in kayak nel ponente ligure.


Sabato 12 maggio assieme ad al mio amico Antonio mi sono trovato con il gruppo Dolce e Salato e ci siamo imbarcati ad Andora per una gita "verso ponente".
La giornata era luminosa e il mare increspato da una bella onda da SW.



La spiaggia di partenza (e poi di arrivo) era erosa dal mare, aveva però un bel fondo sabbioso che creava del surf che ci ha impegnato sia in uscita che al ritorno (dopo anni di contegno ho finalmente sentito Antonio imprecare per un pozzetto allagato in mezzo alle onde)
Purtroppo già alla partenza ci siamo divisi in due gruppi e assieme ad Antonio sono rimasto indietro.
Dopo circa mezz'ora abbiamo incontrato Luisella e Franco che rientravano subito perchè saggiamente prevedevano un mare in aumento.
Antonio ed io abbiamo però comunque continuato allegramente sino al porto di Diano Marina dove, senza saperlo avevavmo quasi riacciuffato il resto del gruppo.
Al porto, visto il vento in aumento abbiamo deciso di smettere di inseguire il resto del gruppo e siamo tornati indietro in mezzo a delle belle onde e vento.
Essendo con i kayak Avanaq (bassi, senza presa al vento e tendenti a bucare le onde) il ritorno è stato di grande divertimento e soddisfazione, solo un po' di apprensione che il mare non peggiorasse.
Al ritorno abbiamo scoperto che gli altri sono stati più prudenti di noi ed avevano recuperato i kayak via terra.
In definitiva bella uscita di mare impegnativo, in cui in tutto abbiamo percorso circa 12 km tra andata e ritorno.
Peccato che il gruppo sgranato ci ha lasciato il piacere di quattro chiacchere solo alla fine.
Posted by Picasa

lunedì 7 maggio 2007

Sardinia dream

Primo giorno (sab 21 apr 2007): la partenza

Finalmente dopo aver tanto desiderato fare un viaggio in kayak in Sardegna ho avuto la possibilità di stare ben 5 giorni a zonzo per l'arcipelago della Maddalena.


Il marasma iniziale... caricare il kayak per cinque giorni di autosufficienza...
Eccomi mentre mi aggiro (in maglietta verde) spaesato guardando cosa caricano gli amici con più esperienza
Fortunatamente i carrellini e una strada che discende sino alla spiaggia hanno reso il trasporto dei kayak riempiti (50-60kg in tutto) relativamente indolore

Tutto è pronto per partire



Ed ecco finalmente il mare di Sardegna con le isole dell'arcipelago della Maddalena nel pieno dello splendore della primavera







sabato 10 marzo 2007

Carnevale

Il sabato sera di carnevale a Trezzo d'Adda si tiene una festa tradizionale in cui viene bruciato il fantoccio del "Povero Piero" (che rappresenta l'inverno da scacciare).

Il rogo è corredato di fuochi d'artificio e dalla fiaccolata dei kayakisti del Trezzo Kayak.






L'ambiente di notte sul fiume con il bagliore dei fuochi è veramente surreale.

sabato 27 gennaio 2007

S. Fruttuoso a gennaio 2007









Chi ha detto che il kayak è uno sport estivo? In realtà d'inverno il mare è bellissimo... le spiagge poco affollate ... e si trovano anche dei bei ristoranti!